IndietroHomeAnteprima di stampa

News - 17/02/2018

Visita tecnica ai cantieri della metroferrovia di Catania

Resoconto visita

Il 9 Febbraio si è svolta la prima visita tecnica 2018 della nostra associazione.

I circa 30 soci intervenuti hanno avuto l'opportunità di visitare i cantieri per la realizzazione di due lotti della ferrovia Circumetnea a Catania.

Il tratto da Misterbianco all’aereoporto con caratteristiche di ferrovia metropolitana sarà lungo 19,5 km ed avrà 23 stazioni interrate.

Accolti dall'impresa CMC (ing. Antonino Pulejo - Direttore Tecnico) e dalla committenza (Ing. Antonio Trapani Direttore Generale Ferrovia Circumetnea), i partecipanti hanno dapprima potuto assistere a delle interessanti presentazioni sia sugli importanti futuri progetti e piani di investimento in programma da parte di Circumetnea trattati nella presentazione dell'ing. Trapani, che sugli avanzamenti e particolarità tecniche degli attuali lotti in costruzione con le relazioni di ing. Pulejo, ing. Fornari (Direzione Lavori Geodata) ed ing. Pavoni (Direttore Lavori Systra-Sotecni). E’ emerso chiaramente come la geologia di Catania interessata da molteplici eventi effusivi dell’Etna sia estremamente complessa, andando le colate laviche basaltiche con I relativi letti scoriacei (refusa), a sovrapporsi all’orografia del piano campagna originario caratterizzato da valli ed incisioni in materiale sedimentario e corsi d’acqua che sono stati tombati dalle colate ma che continuano ad essere vie di scorrimento preferenziale delle acque.

Ha concluso le presentazioni il professore Sebastiano Pelizza che ha illustrato le specificità dei lavori di scavo delle gallerie realizzati con TBM EPB da 10,6m di diametro di scavo che lavora con fronte misto in parte costituito da basalti ed in parte da materiale vulcanico piroclastico ed in parte da terreni alluvionali. Grande complessità quindi per garantire una adeguata pressione di terra in camera di scavo, che pur è necessaria in corrispondenza dei tratti in falda ed in materiale sciolto, per la mancanza della frazione granulometrica fine.  

I presenti sono poi stati in cantiere nella galleria in scavo con EPB durante la fase di scavo che a causa della bassa penetrazione (circa 20 mm/minuto) dura più di 1h ed il successivo montaggio dell’anello prefabbricato costituito da 6+1 conci di spessore 32cm e lunghezza 1,5m.

Si è poi visitato anche lo stabilimento di produzione dei conci che per alcuni tratti sono previsti armati con solo fibre metalliche avendo ottenuto l’impresa nulla osta dal Consiglio superiore dei lavori pubblici.

Un grazie dalla SIG alla CMC ed all’ing. Pulejo per la squisita ospitalità e per la perfetta organizzazione della visita tecnica.