IndietroHomeAnteprima di stampa

News - 30/04/2018

WTC Dubai 2018

Resoconto

Circa 1.300 partecipanti, oltre 120 stand, 140 presentazioni podium oltre alle poster session (con poster però ancora cartacei....), questi alcuni numeri del WTC 2018 di Dubai appena conclusosi.

I nostri amici della società gallerie Emirati Arabi, si sono prodigati nell’organizzazione anche se a volte alcune piccole défaillance sono apparse (e di cui noi del WTC2019 faremo tesoro per non ripeterle).

Buon livello tecnico delle presentazioni e  location della venue all’interno di una grande centro congressi con ristoranti e servizi vari, tutti ubicati all’interno di un grande edificio ben collegato con 2 degli alberghi del congresso, che permetteva di muoversi sempre restando al chiuso per evitare le temperature diurne già elevate di Dubai.
L'Italia è stata presente in massa ed è stata una delle nazioni più rappresentate sia come delegazione sia come paper accettati e presentati.

Interessante e ben organizzata la Open session dove il tema trattato è stato la contrattualistica negli appalti delle opere in sotterraneo: le opere italiane sogno state ben rappresentate dall’ing. Raffaele Zurlo amministratore lato Italia di BBT-SE società di scopo che si occupa come noto della realizzazione del tunnel del Brennero, che ha avuto modo di raccontare e spiegare alla platea internazionale le diverse modalità di appalto utilizzate al Brennero (appalto integrato per il lotto Isarco ed appalto sola esecuzione per il lotto Mules 2-3). Da rilevare che entro fine anno è attesa l’emissione dell’Hemerald Book Fidic realizzato congiuntamente al WG 3 ITA e dedicato agli aspetti contrattualistici per la realizzazione delle opere in sotterraneo.

Tanti gli appuntamenti in cui il Comitato Organizzatore del WTC2019 ha avuto l’opportunità di illustrare l’avanzamento dell’organizzazione del congresso di Napoli: in particolare nell’international steering committee meeting (ai componenti del board dell’ITA), alla General Assembly (ai delegati delle varie associazioni nazionali), nella closing ceremony (ai partecipanti del congresso). Tutte occasioni per riscontrare il grande interesse che c’è per il WTC2019, il grande apprezzamento per come stiamo lavorando ed in generale la grande voglia da parte della comunità scientifica internazionale di venire a Napoli nel maggio 2019!

Prova ne è anche il riscontro sulla parte espositiva e di sponsor: ad 1 anno dall’evento sono stati già venduti tutti i circa 150 spazi espositivi e anche la parte sponsor risulta quasi completata.

Bella infine  la cena organizzata dagli sponsor dell'ITA tech in un caratteristico resort dai tratti arabi nel deserto prossimo a Dubai.

Infine due decisioni prese nella GA di Dubai:

- la Muir Wood Lecture 2019 (a Napoli) è stata affidata a Martin Herrechnecht (e questa decisione non può che lasciarci contenti per la opening ceremony del congresso),

- il WTC 2021 si terrà a Copenaghen in Danimarca. I danesi sono stati infatti gli unici candidati ad ospitare il WTC 2021: alcuni paesi europei sono stati evidentemente scottati dalle sconfitte delle recenti candidature per WTC 2019 e 2017.  

 

In allegato riporto anche un breve speech fatto alla General Assembly ed alcune immagini e momenti salienti del WTC di Dubai.